Ottenere il Massimo rendimento dal Web

Ottenere il Massimo rendimento dal Web

2015-01-28 0 Di Daniele Vinci

Come Ottenere Risultati con il Web? 

Continua a leggere

  • Vuoi usare il web per migliorare i risultati della tua azienda, ma non sai da dove iniziare, vero?
  • Cerchi di capire qualcosa da quello che scrivono le persone che si occupano di web marketing, ma non capisci molto o hai molta diffidenza, dico bene?
  • Segui con entusiasmo alcuni personaggi che pubblicano online contenuti condivisibili, ma poi nel pratico non hai idea di come loro possano esserti utili e soprattutto non puoi “permetterti” di pagarli.

Lo so, tranquillo.

Adesso ti spiego alcune cose su come ottenere il meglio dal web e come riconoscere la persona che può davvero essere utile ai tuoi bisogni.

Il web marketing, in senso “pratico” di lavoro, è basato principalmente nello studio di variabili statistiche che aiutano a comprendere le azioni necessarie per ottenere la massima rendita, o riuscita, dalle operazioni fatte attraverso il web.

Attenzione!

Questo non significa che chi si occupa di web marketing si limita a studiare solo ciò che accade online. Anzi! Chi ottiene risultati dal web ha una conoscenza pratica di cosa accade “oltre” il contesto online.

Ha una grande capacità empatica, oltre che analitica, nel sapere scegliere e decidere cosa è meglio fare a seconda delle situazioni e delle condizioni che si manifestano.

Questo lo dico per sfatare il mito che chi si occupa di web marketing è un “personaggio” che si limita a definire “strategie” e strumenti per operare con il web.

Il web è parte del tutto,  l’etichetta “web marketing” è riduttiva rispetto a quella che è la pratica.

In questa etichetta servirebbe far rientrare ruoli, responsabilità ed esperienza delle varie figure che operano attraverso il web per costruire e gestire un progetto digitale.

Se Vuoi Ottenere il Massimo… Continua a Leggere.

Non hai ancora compreso che il web è una quarta dimensione commerciale. Ci sta una domanda ed un’offerta. La domanda è espressa dalle ricerche e l’offerta è fornita attraverso i contenuti delle pagine web.

Non ci sono altre cose da sapere, serve avere competenza di come intercettare una domanda e come offrire in maniera efficiente e chiara un’offerta. Creare informazione è il modo per generare un’offerta coerentemente alla domanda generata del navigatore digitale.

Attraverso gli strumenti di analisi dei dati secondari, è possibile “studiare” la domanda per fornire una risposta coerente. È questo che genera valore aggiunto al web, la possibilità di studio comportamentale basato sui dati di ricerca e profilazione.

Le tue ricerche e la tua identità online generano un profilo, la domanda è generata ciò che tu cerchi. L’aggregazione delle informazioni crea delle variabili che permettono di studiare le correlazioni tra ricerche e richieste.

Non ci credi, lo so.

Oppure ci credi, ma non hai capito cosa fare praticamente per sfruttare questo vantaggio? È normale che non riesci a comprendere. Senti parlare in tanti di Web, di Web Marketing e di termini associati ad esso che generano solo confusione.

La tua azienda NON può vendere online, adesso ti spiego anche il perché.

Se ti hanno convinto ad usare i Social media per vendere, forse non si sono resi conto che tu NON hai né il tempo, né le risorse per investire nella diffusione costante e profilata di contenuti per raggiungere degli obiettivi commerciali tramite i Social Media.

C’è chi suppone che fare pubblicità su Facebook sia un sistema per raggiungere le persone attraverso la semantica e la serendipity a differenza dei motori di ricerca, dove i contenuti sono visibili in relazione al loro “valore” di correlazione alla ricerca.

Per intenderci, su facebook visualizzi una pubblicità in funzione del tuo comportamento e del tuo profilo. Google Adwords ti mostra dei risultati in funzione di quello che stai cercando, rispondono a 2 modelli di promozione differenti:

  • Il primo gioca sul fattore subliminale;
  • Il secondo ti offre il risultato in funzione del tuo bisogno temporale.

Se stai cercando di comprare una poltrona, la stai cercando ora, quindi vuoi vedere dei risultati di ricerca subito e non quando sei al bar con gli amici.

Vedere una pubblicità di un’azienda che vende poltrone perché hai messo “mipiace” ad una pagina di arredamento ha un valore differente non trovi?

Sì, lo so. Ti hanno detto anche che se entri in un sito web e poi accedi a Facebook, se è stato inserito un codice di tracciamento potresti vedere la pubblicità correlata di quel sito dentro la piattaforma grazie al sistema di Retargeting.

Si può fare la stessa cosa anche senza Facebook 😉

Voglio farti una domanda provocatoria: 

Tu sei più predisposto a comprare quando vai alla ricerca di qualcosa o quando stai facendo una passeggiata con amici?

Ragiona, qui non si tratta di stabilire se sia meglio investire su facebook o Google Adwords o sui contenuti per indicizzare meglio il tuo sito web, qui si tratta di saper comprendere quello che a te serve realmente e che ti porta risultati concreti.

  1. Hai un’attività commerciale?
  2. Hai dei prodotti da vendere?
  3. I tuoi prezzi sono concorrenziali?
  4. Qual è la tua concorrenza?
  5. Chi sono i tuoi partners?
  6. Quali garanzie offri a chi deve aiutarti a raggiungere i risultati?
  7. Il tuo prodotto può essere distinto da altri?
  8. Qual è la tua percentuale di guadagno media sui prodotti che vendi?
  9. Hai un punto vendita o vendi solo attraverso il web?
  10. Hai una rete commerciale o cominci da zero?
  11. Quanto tempo puoi dedicare a questa attività? È un’attività secondaria per arrotondare lo stipendio?
  12. Quanto vorresti guadagnare da questa attività per vivere bene?
  13. Hai già investito online o è la prima volta?
  14. Il tuo sito web è “invisibile” sui motori di ricerca o pur essendo visibile non riesci a vendere?
  15. Sai già di cosa hai bisogno o vuoi prima comprendere cosa ti serve?
  16. Vuoi un consulente o uno staff operativo al tuo fianco?

 Quello che ti serve è un piano.

Se vuoi ottenere veramente dei risultati online devi avere un piano.

Fatta un’analisi della tua situazione di partenza, si costruisce un progetto di come devi investire, quanto devi investire e prevedere quando potrai recuperare l’investimento.

Già, funziona così. Questo non te l’hanno detto?

A meno che tu non venda in maniera spassionata oggetti da collezione su Ebay, aspettando l’interessato che ti viene a bussare per comprare, se hai un’attività commerciale e vuoi essere online devi avere (almeno) un business model.

Non ci sono alternative.

Puoi affidarti ai professionisti più bravi al mondo, ma senza un piano perderai i tuoi soldi, come hanno fatto in tanti che si sono affidati senza sapere a cosa andavano incontro.

Non farti impressionare da chi ti fa vedere casi di successo o da chi ti racconta le favole sul “creare valore”.

Cavolo, tu non sei Mulino Bianco.

Non siamo negli anni ’80.

Non stai facendo una pubblicità commerciale per la Tv.

I tuoi consulenti NON devono essere dei pubblicitari anni ’90.

 

Chiedi loro cosa sanno fare, ma soprattutto chiedi se hanno un loro progetto personale e chiedi loro come pensano di aiutarti e che risultati possono ottenere.

Vendere è (quasi) semplice, è più difficile dimostrare cosa si sa fare!

Se vuoi capire davvero come vendere, dimostraci di aver compreso, scrivici cosa vorresti ottenere dal web per la tua impresa commerciale. Se riterremo la tua email motivata e pensiamo di poterti aiutare concretamente, saremo disposti ad una prima consulenza pratica.

Contattaci.

 Credit Image @gratisography.com

Buon divertimento!

Supposte correlate: