Prima Regola Del Web: Non Fidarti Del (Social) Web

Prima Regola Del Web: Non Fidarti Del (Social) Web

2014-11-17 0 Di Daniele Vinci

Il web è una piattaforma di servizi informatico digitali che aiuta le persone ad inter-connettersi per interessi e/o ottenere informazioni.

Tutto quello che accade in questo campo definito di azioni dà vita una serie infinita di variabili promozionali che sono funzionali per dare maggiore evidenza ad uno o a l’altro tema.

Sulla base di questa logica cinica del web, noi tutti, online siamo ciò che diciamo di essere e non ciò che realmente sappiamo.

social webLe competenze online sono una merce di scambio non misurabile dall’esterno, se non solo in maniera estetica. Perciò chi riesce a presentarsi meglio ha più probabilità di essere considerato competente.

È banale, ma è così.

Siamo tutti venditori di noi stessi. Non esiste uno “spazio sociale” che offra delle potenzialità di azione subliminali come il il web invece permette.

Se sono bravo a “costruire” una storia di me stesso, ho buone possibilità di raggiungere una “massa” di persone che crederanno a ciò che dico.

Ho tutti gli strumenti a disposizione per farlo. Riuscire a smentire ciò che dico è molto difficile, potendo evitare ogni confronto diretto scomodo.

Il principio è semplice: Non devo piacere a tutti, solo a quelli a cui piaccio.

Quelli a cui non piaccio, beh, si fottano!

Potrei portare una serie di esempi di situazioni simili, ma non importa farlo, serve semplicemente sapere che possa esistere questa possibilità. Non dovete credere a me, dovete credere di più in ciò che potere verificare e non in ciò che vi fanno credere sia vero.

Agire Social con la presunzione di ottenere credito attraverso schemi di persuasione di massa è relativamente semplice se si ha un gruppo di persone a cui fare fede. Potremmo decidere insieme, oggi stesso, che una cosa sia vera a prescindere se lo sia veramente. E verificarne l’efficacia in poco tempo.

La prima regola per chi vuole ottenere qualcosa di vero dal web è NON credere alla “Social Media Information”.

Supposte correlate: