Hai scritto un libro? Allora sarai figo di tuo!

Hai scritto un libro? Allora sarai figo di tuo!

2014-12-15 1 Di Davide Puzzo

Benvenuti ancora una volta nella nuova moda italiana: urla e fai il figo, forse sottrai qualche cliente agli altri con la tua (in)compentenza!

Ebbene sì, la nuova moda italiana è quella di scrivere un libro perché altrimenti non sei nessuno, perché è la nuova via pubblicitaria. Una volta funzionava molto bene il cartellone stradale 6×3 (6 metri x 3 metri) e ti dava una buona visibilità ma oggi il nuovo 6×3 italiano è: se tu hai scritto un libro. Inoltre serve a identificarti come “figo” del settore di cui scrivi.

mio cugino do it better

Oh no aspetta: forse scriverai un libro perché figo lo sei già!

Dunque cosa aspetti? Corri a scrivere un libro anche tu, scommetto che indovino di cosa scriverai! Hmmm vediamo… scommetto che scriverai di “web” oppure una guida/manuale del tipo “tutto quello che devi sapere su… oppure come diventare un esperto di…” oppure probabilmente scriverai di “web marketing“. Peccato, però, che ti terrai sul vago per nove capitoli e mezzo su dieci, fornendo solo nozioni base e generali, e nell’ultimo mezzo capitolo elargirai una piccola perla di saggezza per il tema di cui scriverai.

Scommetto, anche, che la cover del tuo libro sarà rossa, verde, gialla, blu oppure arancione color spremuta d’arancia, vero?

Se ti sei indentificato nel mio racconto, allora forse stai sbagliando tutto!

I motivi dello sbaglio sono diversi, per esempio ti domanderei…

  • Scrivi solo mezzo capitolo di divulgazione della tua competenza, perché è quella e non va oltre oppure perché hai paura che leggendoti, io ti possa rubare il mestiere?
  • Lo sapevi che pubblicare un libro è un investimento economico? E che ci vogliono a partire da 5.000 euro in sù? (ma si che lo sapevi, altrimenti come hai fatto a pubblicare un libro anche tu?)
  • Sei veramente sicuro che scrivendo questo libro diventi più figo di quanto tu non lo sia già e che ti dia la giusta visibilità?
  • Spesso parli di web marketing poi, però, scrivi su carta stampata, a che pro?
  • Sei veramente sicuro che ti porti nuovi clienti?

Chi scrive libri di professione lo fà per cultura, passione e per lavoro. Se parliamo di marketing allora perché ti  impegni a fare tanto il figo in ogni shout box (alias i Social) e a spammare inviti a eventi di presentazione del tuo libro? Dovresti preoccuparti e curarti di avere una buona campagna marketing alle spalle, al fine di vendere tutte le copie del libro stampato e riprenderti l’investimento iniziale di pubblicazione e non di fare il figo quà e là!

Dove sono finiti i veri scrittori? Quelli che lo fanno per passione e che della passione ne hanno fatto un lavoro?

Dove sono gli scrittori che facevano a gara per mandare una copia del libro a Maurizio Costanzo, sperando che attirassero il suo interesse e venissero invitati allo show (a proposito di marketing), che fine hanno fatto?

E dove sono finiti quei talk show, dove persone autorevoli ti introducono un libro?

Vuoi scrivere un libro e fare il figo, libero di farlo in questo paese libero. Forse, però, ti consiglierei di aprirti un blog professionale.

Vuoi scrivere un libro, del genere, anche tu? Attenzione… mio cugino do it better!

In alternativa, puoi sempre decidere di rimboccarti le maniche e andare a fare un lavoro vero.

Supposte correlate: